Consigli non richiesti a un candidato sindaco !!

Al Candidato sindaco del sedicente Centrodestra si potrebbero dare alcuni consigli, anche se non li ha affatto richiesti.

Il primo riguarda l’ecologia: visto che i suoi interlocutori sono tutti forlivesi, per le riunioni potrebbe recarsi lui da loro, invece di far venire tutti qua. Una sola auto inquina molto meno di tante vetture.

Il secondo sarebbe un gesto di Onestà: iniziando la campagna elettorale ammettendo gli errori commessi nei suoi 5 anni. Come la mancanza di comunicazione con la cittadinanza; sia per illustrare quanto fatto, sia per difendere l’operato da polemiche assurde. O come l’adesione ai ricatti subiti dai partiti, quelli che lui ha chiamato “rospi impossibili da ingoiare” e poi ingoiati con motivazioni un po’ farlocche; senza difendere le persone umiliate da quelli che lui stesso chiama “cani che abbaiano”. Ci avesse mandato a votare all’epoca, invece di abbozzare, avrebbe goduto di grande vantaggio e avrebbe allontanato per altri cinque anni il probabile ritorno della Sinistra.

Il terzo riguarda la sua nuova prospettiva. Quando gli comunicarono che non lo avrebbero ricandidato diceva: “bene, prendo il 3% e torno a insegnare, ma con certa gente ho chiuso”. Oggi che tornano col cappello in mano (anzi, con la felpa) sarebbe il momento di presentare una Squadra di governo fatta di persone competenti nel settore di cui si dovrebbero occupare. Non prese per forza dai partiti secondo spartizione del manuale Cencelli. Verificherebbe così chi lo sostiene per migliorare la Città e chi vuole solo trovare uno stipendio e un ruolo.

Il quarto è sul programma: proponga qualcosa di sintetico, fattibile e concreto, in pochissimi punti. Se si riuscissero a realizzare, a dispetto di alluvioni, stagioni turistiche depresse e congiuntura economica, sarebbe già un successone. Il resto è ordinaria amministrazione. Le lenzuolate che parlano di tutto non servono poi mai a nulla.

Quinto: ricordi a tutti perchè la gente cinque anni fa cacciò la sinistra. Non furono ammaliati da una proposta affascinante (che affascinante non era) ma vollero porre fine all’arroganza e alla spartizione. Questa fazione non deve tornare e la sola alternativa a vincere sarebbe l’effetto Parma. Entrambe prospettive nefaste per il posto in cui viviamo.

Il nostro saluto a Baredi

Se ne è andato Renzo Baredi. Politico appassionato e profondo conoscitore della storia, dello sviluppo, degli usi e delle tradizioni del nostro territorio; forse più di ogni altro. Distante dai nostri ideali ma sempre corretto nei nostri confronti. Abituato a dir le cose come stanno e non a girarle a convenienza; dote rarissima in politica. Ci uniamo al cordoglio di tutti.

Una destra unita per Cesenatico…2 !!

Giovedì 21 alle ore 20:30, presso il Mo.Ma. Di Viale Trento, Alleanza Romagna organizza il secondo incontro in vista delle prossime amministrative: “una Destra unita per le elezioni a Cesenatico”.

Il tema di queste serate non è quello di formare una coalizione di centrodestra o di aggregare i partiti; bensì di verificare in quale forma e in quale modo si possa dare una rappresentanza a tutte quelle persone che si collocano politicamente a destra. Un’area frammentata che potrebbe però trovare una unità di intenti a favore del luogo in cui i suoi aderenti vivono e lavorano. Un comitato elettorale che cerchi di ottenere un proprio consigliere, al fine di esprimere una cultura, un modo di interpretare il bene pubblico, il merito e la competenza troppe volte mancati in questi anni.

La discussione si terrà alla luce delle più recenti definizioni di schieramenti e candidati in campo. Saranno presenti, fra gli altri, responsabili de La Destra, di Sovranità, di Fratelli d’Italia e alcuni membri della attuale maggioranza.

L’incontro è aperto a tutti gli interessati.

 

 

 

 

Buon 2016 !!

A tutti gli uomini e donne di destra, e ai loro cari, auguriamo un 2016 di salute e di soddisfazione .

Le radici profonde non gelano!

 

Una destra unita a Cesenatico !!

“Una Destra unita per le elezioni a Cesenatico” è il motivo dell’incontro, organizzato da Alleanza Romagna, che si terrà mercoledì 18, alle ore 20:45, presso Il Caffè Mo.Ma. di Viale Trento . Sono invitati i rappresentanti dei partiti Fratelli d’Italia e La Destra, membri della attuale maggioranza, liberi battitori, attivisti e simpatizzanti di altri movimenti riconducibili alla stessa area politica. La nascita di un comitato elettorale, la rappresentanza in Consiglio comunale di questa comunità e le possibilità di ottenerla saranno i temi da affrontare. Nel tentativo di superare i condizionamenti dettati dai simboli, dagli schieramenti nazionali, da partiti o coordinatori di ogni ordine e grado; cercando un percorso comune fra le incertezze e le nebbie che avvolgono la politica locale. L’incontro è aperto a chiunque si collochi a destra e abbia a cuore le sorti di Cesenatico.

alleanza romagna comunicato

Autonomia e imposizioni dall’alto: da che pulpito…!!

Oggi che riceve il benservito ufficiale da Lega e Forza Italia, il Sindaco auspica per la politica locale”autonomia decisionale”. Quella che a lui è mancata troppe volte in questi anni. Si scaglia anche contro le imposizioni dall’alto: infatti Donini lo ha nominato suo vice per una affinità personale e assessore al turismo per competenza. La cosa non è nuova, i suo collaboratori di FI glielo avevano comunicato da tempo, ma li ha lasciati assessori: un incarico fiduciario a chi fiducia in lui non ha più. Le dichiarazioni danno della partita anche Fratelli d’Italia; vedremo se la cosa corrisponde al vero. Se non si intavola una proposta coraggiosa e sostanziosa rischia di andare in scena una pessima commedia fatta da attori mediocri e nemmeno cesenaticensi. Allora l’unica consolazione sarebbe l’ Effetto Parma.
buda sindaco

Chiusura tesseramento congressuale !

Si da notizia dell’avvenuto tesseramento (ai soli fini congressuali) della provincia di Forlì-Cesena. Ringraziamo chi ha aderito. Seguiranno novità appena le avremo. Per il nostro territorio invece ci incontreremo presto.

destra piccolo

Sì alla Tassa di soggiorno !!!

La Tassa di soggiorno, come chiesto ormai da più parti e apertamente dal PRI, è ormai una scelta obbligata. Le tasche di 25.000 residenti non possono sopportare le necessità di 75.000 presenze. Non è un problema introdurla: il problema, al massimo, è come impiegarla. Come la Tassa di scopo è destinata al Polo scolastico, così quella di Soggiorno deve essere interamente destinata al Turismo; e non a riduzione del Debito o ai prelievi dello Stato (entrambi targati PD). Rappresenta una opportunità di crescita, e non un balzello, solo se torna al turista sotto forma di pulizia, arredo urbano, viabilità, parcheggi, decoro, sicurezza e servizi.vista aerea

Una Destra per Cesenatico !!!

Giovedì 18 alle ore 21:00 presso la terrazza del Bar dei Marinai (Piazza Pisacane/Garibaldi) Alleanza Romagna organizza un incontro con i militanti e i simpatizzanti delle formazioni di Destra del territorio, al fine di individuare un percorso comune verso le amministrative del prossimo anno. Un primo passo per restituire una degna rappresentanza ad un’alleanza romagna comunicatoArea che in questi anni è mancata: e un concreto segnale di contrasto al ritorno delle sinistre. Non solo per le elezioni di Cesenatico, ma di tutti i comuni della zona che andranno al voto. Saranno presenti militanti de La destra, di Fratelli d’Italia e di altre aggregazioni. L’incontro è aperto a tutti.

Lotta ai venditori di tariffe, dispensatori di arroganza !!

Dopo l’alluvione è tempo di tornare a problemi meno urgenti ma non meno fastidiosi. Visto l’avvicendamento alla delega alla Polizia municipale segnaliamo al nuovo Assessore una iniziativa interessante. I vigili di Forlì hanno dichiarato guerra a tutti quei venditori che assediano le case dei cittadini, presentandosi come incaricati dall’ente erogatore di luce o gas: per far sembrare atto dovuto dar loro udienza. Niente di più falso ! Sono solo venditori di tariffe a caccia di clienti. Oltre al lavoro nero che spesso si cela dietro a queste iniziative bisogna prendere provvedimenti verso l’intollerabile insistenza e arroganza che troppo spesso manifestano verso le persone anziane. Invitiamo quindi a fermare questi individui che si aggirano per le strade della città al fine di verificare se siano provviste del tesserino di cui, per legge, dovrebbero essere muniti. Esso deve contenere foto, generalità, oggetto della vendita e firma del responsabile dell’azienda per cui lavorano. Invitiamo anche i cittadini a segnalare ai vigili la loro presenza sul territorio.